Home / Giardino / Seminare il prato

Seminare il prato

Quando seminare

I periodi ideali per la semina del prato sono l’inizio dell’autunno e la primavera , momenti in cui la temperatura mite, il sole non troppo forte e l’umidità costante possono favorire la germinazione del seme.

 

come seminare il prato

Il seme

Il base al tipo di utilizzo a cui vogliamo destinare il prato va scelto il tipo di miscuglio di seme più adatto al nostro prato. In commercio è possibile reperire miscugli già pronti sulle cui confezioni troveremo riportate le indicazioni di utilizzo e soprattutto le dosi da impiegare per metro quadro che potremo confrontare con la superficie totale che dobbiamo seminare, mediamente servono circa 30 grammi di seme per ogni metro quadro di terreno.

Preparazione del terreno

Dalla preparazione del terreno dipende buona parte del successo della semina del prato. Come prima cosa liberare in terreno dalle erbacce, per facilitare l’operazione possiamo aiutarci con del diserbante facendo però attenzione a piante e alberi nelle vicinanze. A questo punto possiamo pulire la superficie dalle erbe ormai secche, dai sassi e ogni tipo di detrito che incontriamo. Il terreno va lavorato ad una profondità di 15-20 cm, se la zona non è molto grande possiamo utilizzare una zappa altrimenti è necessario l’impiego di un motozappa. Dopo averlo ripassato una seconda volta per eliminare eventuali detriti tornati in superficie, con un rastrello si dovrà provvedere a livellare il terreno per poter ottenere un prato in piano che oltre ad essere più bello sarà più facile da tagliare. Trascorso almeno un mese dall’utilizzo del diserbante dovremo trattare il terreno con un concime granulare ricco di fosforo ( Starter ), importante per favorire una buona crescita iniziale dell’erba, e innaffiare. Considerati i tempi necessari è raccomandabile effettuare le operazioni di preparazione del terreno in anticipo per evitare di seminare il prato con ritardo e quindi troppo vicini al freddo o al caldo. A questo punto non ci rimane che seminare.

Come seminare

La semina può esser fatta a mano o utilizzando spargitore che si possono acquistare nei negozi di giardinaggio. Calcolare in base al seme acquistato e alla superficie la quantità di seme da distribuire, sempre meglio poco di più che meno, dividerla ed iniziare la semina. Se utilizziamo lo spargitore la semina è semplice, ma se decidiamo di farlo a mano per facilitare l’operazione mischiare in un secchio il seme con della sabbia per poterlo spargere meglio. Seminare tutta la superficie destinata a prato distribuendo il seme prima in un verso e poi per quello opposto, compattare il terreno (rullare) per far aderire il seme con il rullo (si può utilizzare una vanga o delle tavolette legate ai piedi), infine innaffiare con un getto leggero.

Prime cure del prato

Finita la semina non ci resta che attendere la germinazione del seme irrigando regolarmente con un getto delicato ed evitando di calpestare dove seminato, gli unici inconvenienti possono essere uccelli ed insetti che cercheranno di cibarsi dei semi. A seconda del miscuglio utilizzato in circa 20 giorni l’erba sarà nata, attendere che il prato sia alto almeno 10 cm per effettuare un primo taglio non troppo raso, circa 7 cm.