Home / Fai da te / Attrezzi per il restauro degli infissi

Attrezzi per il restauro degli infissi

Oggi vediamo quali sono gli attrezzi per il restauro degli infissi

Restauro degli infissi in legno

Quali sono gli attrezzi che è necessario tenere a portata di mano nel caso in cui ci si cimenti nel restauro degli infissi?

Occorre usare un segaccio a denti fini e dei morsetti per legno, ma anche la colla vinilica, un mazzuolo di legno, scalpelli e sgorbie, un pialletto ed eventualmente un tondino di faggio.

Molto dipende, ovviamente, dal tipo di intervento che si intende applicare: in qualsiasi caso, però, è indispensabile procedere a una pulizia accurata dei serramenti, ed è per questo che ci si deve munire anche di un detergente saponoso neutro, di uno o più stracci, di una o più spazzole con le setole morbide e, naturalmente, di acqua.

restauro degli infissi

Per la pulizia preventiva al restauro degli infissi. non devono essere usati, invece, l’aceto, l’ammoniaca e i detergenti che contengono alcol, dal momento che i loro componenti potrebbero reagire e andare a corrodere la vernice, così da far scrostare il legno in superficie.

Vanno bene, invece, le vaporelle o comunque i dispositivi che sfruttano il vapore acqueo per pulire, a condizione che la spazzola non sia troppo vicina alla vernice: è consigliabile mantenerla a una trentina di centimetri di distanza, per evitare che le alte temperature provochino un distacco della vernice stessa dal legno. Questi apparecchi possono essere utilizzati solo in autunno, in primavera o in estate: in caso di temperature esterne troppo basse, infatti, si correrebbe il rischio di uno shock termico che rovinerebbe le superfici.

Per ritoccare le parti verniciate è necessario usare un piccolo pennello da ritocco, della carta vetrata a grana fine e della vernice. Dopo aver pulito la superficie su cui si intende intervenire, bisogna scartavetrarla in maniera leggera, così da affinare i bordi, per poi applicare uno strato di vernice, che ovviamente deve essere uguale o almeno simile alla vernice di fondo. Quindi si deve aspettare che il tutto si asciughi, attendendo una giornata, per poi stendere la mano successiva.

Ferramenta

Nell’ambito delle operazioni di restauro degli infissi potrebbe essere necessario anche ingrassare le ferramenta: un po’ di grasso o della vaselina sono prodotti più che adatti a questo scopo, mentre è preferibile evitare gli spray sbloccanti, i quali – una volta seccati – non solo non riducono l’attrito ma addirittura lo fanno aumentare. Infine, vale la pena di intervenire sui gocciolatoi, pulendoli sia dentro che fuori e usando poi un cacciavite sottile per liberare le asolature e i fori dagli intasamenti che si sono venuti a creare.